Istituto d'Istruzione Superiore Statale Tomaso Catullo

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home PON ARTE

PON PATRIMONIO ARTISTICO

L'Istituto Catullo è scuola vincitrice del bando PON FSE 2014-2020 AVVISO 4427 - FSE - "Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico"

PROGETTO "TRA ACQUA,PIETRA,LEGNO: CONOSCERE PER TUTELARE"

CODICE 10.2.5A-FSEPON-VE-2017-66

Abstract:

Il progetto “'TRA ACQUA,PIETRA,LEGNO: CONOSCERE PER TUTELARE' intende promuovere, grazie al PON 2014-2020, una nutrita serie di attività che sono sono parte integrante del PTOF 2016-2018.

Un elemento da sottolineare è che la provincia di Belluno, da cui provengono i nostri studenti, è un territorio montano, con tutti i problemi legati a esso. I collegamenti tra Belluno e la provincia sono piuttosto lenti, di conseguenza molti nostri alunni sono costretti a un pendolarismo che spesso è demotivante. Le facoltà universitarie sono tutte distanti da Belluno, motivo per cui i ragazzi bellunesi sono studenti fuori sede e spesso non rientrano nemmeno finito il periodo di studi, perchè trovano prospettive di lavoro migliori lontano da casa.

La popolazione residente è sempre più anziana e tende a migrare dai paesi di montagna ai centri più grandi per usufruire di servizi migliori e maggiori comodità. Lo spopolamento della montagna lascia un territorio già fragile, spesso abbandonato a se stesso, che diviene non più fonte di sostentamento e di ricchezza ma di problemi.

Inoltre, non considerando più il territorio come parte integrante della vita, si è venuto a perdere il rispetto per esso, sia nell’ambito urbano sia in quello naturale. Spesso si assiste a scempi che devastano il territorio senza che nessuno provveda in alcun modo a ripararne i danni. Il graffitismo che dilaga nelle città è forse più evidente, ma altrettanto succede nel territorio: immondizie sparse ovunque, alberi sfregiati e quant'altro.

“TRA ACQUA, PIETRA, LEGNO: CONOSCERE PER TUTELARE" vuole porsi principalmente come lavoro sulle competenze di cittadinanza, in modo da educare i giovani al rispetto del territorio e del bene comune; alla salvaguardia di esso con la consapevolezza che, una volta distrutto, sarà irrimediabilmente perduto; allo sviluppo della propria responsabilità nei confronti del mondo.

Inoltre, vuole essere veicolo di un “vecchio” modo di viaggiare, quello lento, che permette di assaporare tutti gli aspetti del territorio, non quello delle foto mordi e fuggi caratteristico invece della nostra epoca. In questo modo si vuole far apprezzare il paesaggio prealpino in tutte le sue sfaccettature, con le luci e i colori delle diverse stagioni, nelle diverse condizioni meteorologiche, nei piccoli particolari di flora e fauna che spesso sfuggono. Questo progetto vorrebbe essere una promozione, anche turistica, della zona prealpina, che non è molto conosciuta.

Lavorare a contatto con la natura è rilassante e nello stesso momento anche di stimolo agli alunni per un lavoro più proficuo. In questo senso il progetto vuole raggiungere in particolare i ragazzi con difficoltà relazionali, quelli particolamente demotivati, quelli aggressivi. Il progetto è composto da cinque moduli strettamente legati tra di loro per la realizzazione degli elaborati finali.

Il primo di questi, dal titolo '1-CONOSCERE PER RACCONTARE', si basa sulle conoscenze storico-artistiche e scientifiche necessarie per una conoscenza approfondita del territorio. Infatti, con i docenti o con gli esperti i ragazzi esploreranno il territorio per giungere alla comprensione delle problematiche ambientali e della cultura delle bellezze artistiche e naturalistiche. Grazie all’apporto dei docenti di lingua e letteratura italiana e di lingua inglese, gli alunni saranno in grado di preparare i racconti, i dialoghi, la sceneggiatura che accompagnerà il prodotto audiovisivo. Inoltre, potranno produrre tutto il materiale necessario alla preparazione della mostra finale che si intende realizzare, assieme alla relativa presentazione in italiano, inglese e/o tedesco.

Nei due moduli '2-IMMAGINI IN MOVIMENTO' e '3-ICONE: LA CARTA STAMPATA' i ragazzi lavoreranno, quando possibile, in equipe miste tra i vari indirizzi di studio del liceo artistico.

Questo permetterà di potenziare la collaborazione tra alunni, per ampliare il curricolo del singolo studente e per far in modo che i ragazzi comprendano che le abilità apprese nei diversi percorsi Nel modulo “IMMAGINI IN MOVIMENTO: IL CORTOMETRAGGIO” si produrrà un cortometraggio con dialoghi in italiano e in inglese, utilizzando foto e video dei ragazzi, integrati dai loro disegni, che racconterà il patrimonio artistico e naturalistico del bellunese. Nel modulo “ICONE: LA CARTA STAMPATA” si darà spazio, invece, alla stampa. Si produrranno tutti i materiali necessari alla realizzazione di mostre sul territorio e sul web, per dare visibilità a quanto studiato e prodotti dagli alunni.

I due ultimi moduli sono intitolati 'l TACCUINI DI VIAGGIO': nel primo (4-IN MOVIMENTO) si effettueranno alcune uscite all’aperto e si produrranno taccuini da viaggio da esporre e da pubblicare nel cortometraggio. Nel modulo '5-LA COMUNICAZIONE' a partire dai taccuini da viaggio, si realizzeranno opere artistiche con varie tecniche, libri d’artista, con le quali allestire la mostra finale e predisporre azioni divulgative sulle esperienze acquisite.

FASE ATTUALE:

NUOVO BANDO PER TUTOR - SCADENZA 03/04/2019

Gli avvisi ufficiali sono affissi anche all'albo on line di questo Istituto.

 

ESAME DI STATO 19-06-2019

CALENDARIO attività


Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione si accetta la privacy policy del sito. Per saperne di piu` consulta la nostra privacy policy.

Accetto la privacy policy

Privacy policy